Gli Alpini del Gruppo di Montale, in provincia di Pistoia, non sono nuovi a dedicarsi al bene della comunità in cui risiedono.

Dopo la realizzazione della piattaforma di atterraggio per l’eli soccorso in località Pollini, inaugurata in occasione del Raduno Sezionale del 2017, il Gruppo guidato dall’ infaticabile Antonio Nincheri non è rimasto con le mani in mano.

Gli Alpini montalesi, in accordo con le autorità comunali, che già dal 2010 avevano deciso di dedicare un’ area agli Alpini, ma che solo nei mesi scorsi avevano risolto alcune questioni legali, hanno rimesso a nuovo un giardino posto tra Via Gramsci e Via Benelli.

Una volta avuto il via dal Comune, nel giro di pochi mesi ,armati di buona volontà, hanno: rasato l’ erba, tolto le erbacce, sistemato il vialetto che collega le due estremità del giardino, restaurato il muretto che lo delimita, attrezzato l’ area con delle panchine, in maniera da renderlo fruibile alla cittadinanza…

…e infine lo hanno arricchito installando un monumento dedicato agli “Alpini andati Avanti”, costituito da un blocco di marmo di Carrara dove in alto è posto l’effige di un Cappello Alpino. Il monumento, realizzato dall’ artista pistoiese Mauro Vaccai,  è poggiato su una base in cemento, anche questa fatta dagli Alpini,  dove vi è stata realizzato anche l’impianto di illuminazione.

Un luogo di memoria, non solo una’ area verde recuperata.

Domenica 23 Giugno 2019  il Gruppo ha potuto inaugurare ufficialmente il nuovo  “Giardino degli Alpini”, alla presenza di rappresentanze dei Gruppi Alpini della zona che non sono voluti mancare  e del Vessillo Sezionale, scortato nell’ occasione dal consigliere Gianfranco Pratesi. Presenti ovviamente anche le massime cariche pubbliche e religiose di Montale.

Dopo la cerimonia, piccola sfilata per le vie della cittadina, fino alla chiesa parrocchiale, dove è stato tenuta la Santa Messa.

I nostri sinceri complimenti al Gruppo Alpini di Montale, per l’ ottimo lavoro svolto.